pescatrice

Rana pescatrice alla ligure

Un viaggio in terra di Liguria….
La rana pescatrice ha un gusto davvero prezioso. La consistenza, il suo sapore e la delicatezza della sua carne la fanno assomigliare alla polpa gustosa dell’aragosta.
Ho scritto precedentemente un post su il sugo di pescatrice da accompagnare alla pasta, alle penne precisamente, ma fare un condimento da abbinare ad una pasta è cosa ben diversa dal cucinare il pesce singolarmente.
Voglio farvi degustare un piatto davvero unico, semplicissimo che si “dimentica” in forno. La Pescatrice alla Ligure.
Questo piatto dal sapore delicato ma anche deciso derivante anche dalle olive taggiasche che ben si accompagnano, ai pinoli, all’aglio ed il prezzemolo lo rendono un piatto colorato e gustoso … e le patate, unite al pesce diventano un delicato contorno pieno di sapore. Ma la pescatrice ha qualcosa in più: non ha lische e quindi anche i nostri bambini possono degustarla con assoluta tranquillità.

Unendo a questo meraviglioso piatto un vermentino della Riviera Ligure di Ponente….vi sembrerà realmente di essere nell’affascinante Liguria.

Ingredienti per 3 persone

800 gr. di rana pescatrice spellata
2 patate grandi
6 pomodori ciliegini tagliati a metà
Una manciata di olive taggiasche
1 cucchiaio di pinoli
Aglio, prezzemolo olio
Sale e pepe q.b.

Range di prezzo 20/22 euro totali

  1. Prendere una pirofila da forno e mettere 3 giri d’olio ed unire il prezzemolo e l’aglio tritati
  2. Unire le patate i pomodori ciliegini tagliati a metà, le olive, ed i pinoli
  3. Salare e pepare il pesce ed adagiarlo sopra le patate aggiungendo il prezzemolo rimanente.
  4. Mettere la profila nel forno preriscaldato a 200° e far cuocere per circa 25/30 minuti.
  5. A fine cottura togliere il pesce dal forno e farlo riposare nella pirofila per circa 3/4 minuti prima di metterlo nei piatti.

 

0 comments on “Rana pescatrice alla ligureAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *