roastbeef

Roast beef in pentola a pressione… 8 minuti di sapore!

E’ da un paio di giorni che il mio Scarabeo mi ha abbandonato… o meglio io ho abbandonato lui perchè non aveva più freni!!! Venerdì l’ho portato in officina sperando che me lo consegnassero in tempi brevissimi. Ma  non è ancora con me perchè non riescono a trovare qualcosa come la pompa per i freni…
E’ vero… il mio Scarabeo è un vecchio rudere del 1999, ma che dire…? Ci sono affezionata perchè è stato per anni il mio compagno di scorribande nei posti più reconditi di Genova dove ormai è quasi tutto vietato..anche andare a piedi con lo scooter spento e trascinato a mani.
In una città come Genova,  se vuoi fare veramente fare sport ti compri od affitti una bella bicicletta e la linea la si tiene di certo. Genova non è una città facile. Tolto il lungomare (Corso Italia  o la strada lungo il porto e basta) la mia città è un inerpicarsi tra colline, tra strade anche vicino al mare che sono maledettamente e sempre in salita.
Inoltre…aggirarsi per le vie del centro con una bici è come andare in una pista di corse motociclistiche dove scooters da 300cc e superiori  ti fanno un pelo della malora che non ha più bisogno di andare dall’estetista! Ho una paura indecente anche con il mio motorino che è motorizzato, è scattante e veloce ma di fronte a bolidi che ti sfrecciano a 120 km orari in città… ti metti sulla destra e non l’abbandoni più.
Lasciando da parte queste elucubrazioni mentali che sono miei singoli pensieri, mi rendo conto come il tempo non ti è amico quando devi andare a lavorare, andare a far la spesa, badare alla famiglia che ti chiede i biscotti gelati rotondi, il caffè al ginseng, di portare la tuta da moto del marito in un negozio adeguato dove ti possano mettere l’automatico giusto
Ed anche oggi con il fiato corto e con il biglietto dell’autobus che dura un’ora e mezza (detesto usare l’auto in città) ho corso un bel po’ sperando che tutta questa attività fisica  potesse giovare al mio fisico… e poco prima di essere a casa  mi sono chiesta: ed ora che faccio per cena?

Niente paura:  in macelleria ho comprato un bel rotondino  da un chilo… e PENTOLA A PRESSIONE!
Ho preparato un succoso roast beef in 8 minuti con un sughino delizioso!
Come contorno una bella “padellata” di buone e fresche verdure di stagione stufate!
Ed anche per stasera la cena è andata all’insegna del gusto e della semplicità (ed anche della velocità!)

Ingredienti per 4 persone:

–  Girello da 1 Kg
– Rosmarino alloro, e salvia
– Sale Pepe
– 1 bicchiere di vino bianco
– 2 bicchieri di acqua

  1. Insaporire l’arrosto con sale e pepe
  2. Nella pentola a pressione mettere due spicchi d’aglio ed i sapori che i riunisco legandoli insieme.
  3. Far soffriggere i sapori  e mettere la carne nella pentola a pressione facendola cuocere alcuni minuti a fuoco vivo in modo da sigillarla.
  4. Una volta rosolata sfumare con il vino bianco per due minuti. Aggiungere i due bicchieri d’acqua chiudere la pentola a pressione e dal fischio contare 8 minuti per avere la carne rosa all’interno.
  5. Tirare fuori la carne per raffreddarla e far asciugare il sugo per alcuni minuti.
  6. Tagliarla sottilmente versando il sughetto ottenuto.

 

Se la carne dovesse avanzare la si può riproporre la sera seguente  con  dei funghi porcini tagliati sottili, qualche scaglia di formaggio parmigiano il tutto condito da olio, sale limone e abbondante pepe.

Piattino prelibato!

0 comments on “Roast beef in pentola a pressione… 8 minuti di sapore!Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *